JoomlaLock.com All4Share.net

 

SCIURBI'


IL ROSSO CHE NON TI ASPETTI

Classificazione: Riviera Ligure di Ponente D.O.C.

Vitigno: Granaccia 100%

Zona di produzione: Colla Micheri - Cervo

Altitudine: 150 - 250 m. s.l.m.

Tipo di terreno: Limoso, calcareo, argilloso, ampio scheletro

 

Il granaccia ha una storia antica nel savonese, sicuramente nel XVIII secolo, fu importato dalla Spagna (garnacha o alicante) da alcune famiglie locali che intrattenevano rapporti commerciali con la provincia di Granada. I primi impianti furono eseguiti nella zona di Quiliano (SV) dove tuttora é diffusa. La sua coltivazione si espanse anche in altre zone del savonese ma presto venne abbandonata a favore dei vitigni a bacca bianca (pigato e vermentino) più idonei all'abbinamento con i piatti di pesce. I cloni originali rimasero invece custoditi da alcuni produttori del quilianese che ne proseguirono la coltivazione. Quando acquistammo il vigneto di Colla Micheri, oltre al vermentino trovammo una piccola particella di uva rossa, in maggioranza sangiovese alternato ad alcuni filari di granaccia, decidemmo così di sostituire tutto il sangiovese proprio con il granaccia; qualche anno dopo, acquistata l'area di Cervo, la produzione di Colla fu integrata da un nuovo impianto di granaccia in quell'area.

I risultati in vinificazione sono entusiasmanti, il vitigno si sposa perfettamente con le caratteristiche climatiche della nostra regione, non teme il calcare, la siccità ed il caldo; gode del vento di mare e non teme la salinità, ne otteniamo un rosso potente equilibrato con tannini fini.

La vinificazione della granaccia segue un protocollo teso ad ottenere la massima espressione del vitigno; dopo diraspatura l'uva viene caricata in vasca con neve carbonica per affrontare 72h di macerazione prefermentativa con brevi e frequenti rimontaggi in assenza di aria con temperatura di 8°C, riportata la temperatura a 25°C si favorisce l'avviamento della tradizionale fermentazione alcolica. La separazione dalle bucce, avviene normalmente a fine fermentazione, segue poi la fermentazione malolattica; non si aggiungono solfiti fino all'imbottigliamento.

L'affinamento in acciaio é di 12 mesi, 4 mesi in bottiglia.

Note di degustazione

Colore: rubino intenso con riflessi granato

Olfatto: confettura di ciliegia, uva sultanina, more, viola appassita, lievi sentori di ginepro.

Palato: caldo ed intenso, molto persistente con una piacevole ed equilibrata nota tannica

 

SCARICA LA SCHEDA IN PDF